Statistiche sui beni di consumo

Statistiche e fatti dell'industria dei beni di consumo

 

Statistiche sull'industria dei beni di consumo: Le aziende che producono e vendono beni di consumo sono chiamate industria dei beni di consumo. La pubblicità, il marketing e la differenziazione del marchio sono considerazioni essenziali nella strategia aziendale di questo settore. Le tendenze tecnologiche possono essere una forza potente in tutte le aree del settore dei beni di consumo. L'ampia classificazione dei beni di consumo può classificarli come durevoli o non durevoli. Questo settore può anche essere suddiviso in molti altri settori. Alcuni prodotti, come il cibo, sono essenziali, ma altri, come le automobili, sono prodotti di lusso. La domanda dei consumatori aumenta quando l'economia cresce. Ciò porterà a una maggiore necessità di prodotti di fascia alta nei prossimi anni.

Il comportamento dei consumatori è un fattore critico nella performance del settore dei beni di consumo. Se la domanda dei consumatori diminuisce, ci sarà una maggiore domanda relativa di prodotti di valore. Prodotti come cibo, abbigliamento, bevande, scarpe e benzina sono i fattori chiave nell'industria dei beni di consumo. Diverse aziende di beni di consumo fanno molto affidamento sulla pubblicità e sulla differenziazione del marchio. La priorità è creare nuovi gusti, mode e stili e commercializzarli al consumatore. Molti aspetti della produzione, della distribuzione e del marketing sono cambiati radicalmente negli ultimi decenni. La moderna Internet ha avuto un impatto profondo e continuo sul settore dei beni di consumo.

Strategie di marketing e branding

Le considerazioni chiave per le aziende che operano nel settore dei beni di consumo includono marketing, pubblicità, differenziazione del marchio e branding. Molte aziende di beni di consumo devono affrontare concorrenti, prodotti sostitutivi e altri potenziali rivali. La concorrenza sui prezzi e sulla qualità è feroce. Ciò rende fondamentale per le aziende del settore dei beni di consumo differenziare i propri prodotti e marchi. I prodotti di convenienza sono beni di consumo comune e facilmente disponibili per l'acquisto. Questi prodotti sono venduti principalmente da dettaglianti e grossisti. Includono prodotti come bevande, prodotti lattiero-caseari, ecc. I prodotti di convenienza possono essere suddivisi in articoli di convenienza di base che soddisfano le esigenze di base del cliente e beni di convenienza d'impulso, compresi i prodotti non prioritari. A differenza dei prodotti di largo consumo, i prodotti per la spesa sono più costosi e durano più a lungo di quelli normali.

L'acquisto di beni richiede più pianificazione e riflessione rispetto a quelli realizzati con prodotti di convenienza, ad esempio mobili e televisori. I beni di consumo speciali rari e lussuosi non sono comuni. Solo chi dispone di risorse finanziarie sufficienti può acquistare beni speciali. Gli sforzi di marketing sono diretti a un mercato di nicchia, di solito le classi superiori. Questi prodotti includono gioielleria raffinata, pellicce e gioielleria raffinata. Ci sono pochi acquirenti di beni di consumo invenduti, ma sono prontamente disponibili. Questi articoli vengono raramente acquistati in grandi quantità e spesso hanno un unico scopo, come l'assicurazione sulla vita.

L'industria dei beni di consumo in rapida evoluzione (FMCG)

I beni di largo consumo sono il gruppo di beni di consumo più significativo. Questo segmento comprende beni non durevoli, come cibo o bevande, che passano rapidamente attraverso la catena dai produttori attraverso distributori e rivenditori fino ai consumatori. Questo segmento offre ai rivenditori e alle aziende opportunità di spazio sugli scaffali di alta qualità. Il marketing può raggruppare i beni di consumo in quattro tipi: convenienza, shopping, specialità e non ricercati. Le abitudini di acquisto dei consumatori determinano queste categorie. I beni di largo consumo sono altamente competitivi a causa del loro elevato tasso di rotazione. Il mercato è dominato in questo settore da aziende di spicco, come Unilever PLC, Tyson Foods, Procter & Gamble, Coca-Cola, Nestlé, PepsiCo, Danone, ecc. Queste aziende si sono concentrate sulla commercializzazione di prodotti di consumo in rapido movimento per attirare e attirare i consumatori ai loro prodotti.

Il packaging è un fattore cruciale in ogni fase della filiera produttiva. Per aumentare l'efficienza nella logistica e nella distribuzione, è spesso necessario l'imballaggio secondario e conto terzi. L'imballaggio primario, o confezione unitaria, è essenziale per la protezione del prodotto e la longevità a scaffale. Inoltre, fornisce informazioni al consumatore e offre incentivi alle vendite. I beni di largo consumo possono essere venduti in grandi quantità e sono fonti affidabili di reddito. Questo grande volume di vendite compensa i bassi margini di profitto delle singole vendite. Le azioni FMCG possono essere un investimento sicuro, con una crescita bassa ma margini prevedibili e rendimenti costanti.

Lo scenario dell'industria dei beni di consumo

La tecnologia ha contribuito in modo significativo alla crescita dei beni di consumo globali; tuttavia, diventerà veramente dirompente nel prossimo decennio. Le aziende di beni di consumo stanno affrontando importanti sfide strategiche per avere successo nella nuova era digitale. Questi includono la creazione di un business di successo attraverso i canali online, come i marchi e le categorie possono essere costruiti in un mondo socialmente connesso e come le opportunità guidate dalla tecnologia possono aiutare i produttori a comprendere meglio i propri clienti e stabilire connessioni più spesso. In questo scenario, le vendite attraverso i canali online sono leader nei canali di distribuzione.

La percentuale di vendite tramite canali online può raggiungere un punto critico rispetto ai negozi offline. I negozi online offrono una varietà di vestiti con le ultime tendenze. Pertanto, i consumatori preferiscono acquistare nei negozi di e-commerce. Attraverso i canali online, i produttori possono essere in grado di vendere direttamente ai propri clienti. Ciò consente loro di effettuare acquisti e personalizzare i prodotti sui propri siti. Diversi produttori nel settore dei beni di consumo sono riusciti a convertire i consumatori attraverso l'e-commerce.

La visione strategica dell'industria dei beni di consumo

Al giorno d'oggi, le aziende di consumo devono prendere una decisione strategica se seguire o meno il loro esempio. Una delle principali aziende di beni di consumo, P&G, è un esempio di azienda che ha raccolto questa sfida. I produttori devono considerare i pro ei contro del lancio di un sito di e-commerce con un marchio attraente. Le piattaforme di vendita al dettaglio online come Amazon.com forniscono un accesso diretto ai consumatori per coloro che non desiderano avviare i propri negozi online. I mercati dei beni di largo consumo e dei beni di consumo sono in grado di adattarsi alle mutevoli esigenze e tendenze dei consumatori. L'innovazione digitale, lo scoppio della pandemia e una maggiore enfasi su stili di vita sostenibili e sani hanno recentemente avuto un impatto sul mercato dei prodotti di consumo. La digitalizzazione offre ai clienti il ​​controllo sulla propria vita e consente loro di confrontare ed esaminare i prodotti sul posto.

Le aziende di beni di consumo devono ottimizzare le proprie strategie di marketing per mantenere la fedeltà dei clienti in un mercato altamente competitivo. La pandemia ha avuto un impatto sul modo in cui le persone fanno acquisti e ha causato gravi interruzioni nel mercato. Alcune aree non sono state in grado di trovare prodotti per la pulizia, alimenti a lunga conservazione, bevande o carta igienica in pochi giorni. Anche l'industria dei beni di consumo sta assistendo a un aumento dell'importanza della sostenibilità. Tutte le categorie di prodotti stanno assistendo a un aumento della domanda di beni di consumo prodotti in modo etico e sostenibile.

La rapida crescita delle piccole e medie imprese sta creando significative opportunità di business nel mercato dei beni di consumo. Grazie ai forti canali di distribuzione, l'offerta di merci è rafforzata nei mercati rurali e urbani. Diversi marchi forniscono vari prodotti in ogni settore, il che aiuta a far crescere le loro reti di clienti e il loro business.

Vendite nette globali delle 50 principali società di beni di consumo in rapido movimento nel 2020

Sulla base delle loro vendite nette, la classifica ha mostrato le migliori società di beni di largo consumo a livello globale nel 2020. Unilever è stata la quarta più grande azienda di beni di consumo al mondo, con un fatturato netto di circa 61.63 trilioni di dollari.

Quota online del mercato globale dei beni di consumo in rapida evoluzione 2017-2025

Questo grafico indica la quota online globale del mercato dei beni di consumo in rapida evoluzione dal 2017 al 2025. Le vendite online di FMCG hanno rappresentato il 5.1% delle vendite mondiali totali del 2018.

I marchi FMCG più popolari in tutto il mondo 2021

Con circa 6.63 miliardi di punti di portata dei consumatori, Coca-Cola è stato il principale marchio di beni di consumo in rapida evoluzione a livello globale nel 2021. Inoltre, nei punti di portata dei consumatori, Colgate si è classificata al secondo posto e Maggi al terzo posto con 4.23 miliardi e 3.33 miliardi, rispettivamente.

Principali settori di mercato dei beni di consumo

Elettronica di consumo

Il mercato dell'elettronica di consumo è costituito da dispositivi elettronici e digitali come radio, televisori, altoparlanti intelligenti, telefoni, smartphone, stampanti, fotocopiatrici, ecc. Comprende anche elettrodomestici come lavatrici, frigoriferi, forni, ecc. Questo mercato ha generato un fatturato di 150.20 miliardi di dollari nel 2022 e dovrebbe crescere a un CAGR dell'1.44% nei prossimi anni. I canali di vendita online genereranno le entrate totali del mercato per l'elettronica di consumo nel 2022. In confronto a livello globale, la maggior parte delle entrate viene generata in Cina e il valore è di ca. 251.40 miliardi di dollari USA nel 2022.

Calzature

Le mercato delle calzature è molto richiesto e, quindi, sta crescendo rapidamente. Nel 2022, questo mercato ha generato un fatturato di 381.90 miliardi di dollari USA e il suo tasso di crescita previsto è del 5.88% durante il periodo previsto. Nel confronto globale, gli Stati Uniti hanno generato il fatturato più alto di 85.84 miliardi di dollari nel 2022. Si prevede che il volume medio pro capite ammonterà a 1.9 paia nel 2022 nel mercato globale delle calzature.

Abbigliamento

L'industria dell'abbigliamento è una delle industrie essenziali al mondo. È responsabile della produzione di abbigliamento e altri prodotti tessili. L'abbigliamento può proteggere il corpo dall'ambiente e migliorare l'aspetto di chi lo indossa. Nel 2022, il mercato dell'abbigliamento dovrebbe generare 364.20 miliardi di dollari. Si prevede che crescerà a un CAGR del 4.15% nei prossimi anni. A livello globale, rispetto ad altre regioni, gli Stati Uniti hanno generato il fatturato più elevato di 312 miliardi di dollari nel 2022.

Arredamento

Le Mercato del mobile è costituito da vari beni mobili progettati per diverse azioni quotidiane come dormire, sedersi, riporre, ecc. Il materiale utilizzato per la produzione di mobili comprende plastica, legno e metallo. Con il rapido aumento delle vendite di e-commerce, diversi attori chiave si concentrano su nuove tendenze e design per produrre mobili unici e convenienti. Questo mercato ha generato un fatturato di 654.20 miliardi di dollari nel 2022 e si prevede che crescerà a un CAGR del 6.58% nei prossimi anni. Nel confronto globale, gli Stati Uniti hanno generato il fatturato più alto di 229.90 miliardi di dollari nel 2022.

Beauty & Personal Care

Bellezza e cura della persona comprende cosmetici, prodotti per la cura dei capelli e del corpo. Comprende cosmetici di bellezza per viso, labbra e prodotti per la cura della pelle, fragranze e prodotti per la cura della persona come la cura dei capelli, deodoranti e prodotti per la rasatura. Nel 2022, il mercato della bellezza e della cura della persona dovrebbe generare 534.0 miliardi di dollari. Si prevede che crescerà a un CAGR del 5.86% nei prossimi anni. A livello globale, rispetto ad altre regioni, gli Stati Uniti hanno generato il fatturato più elevato di 85.06 miliardi di dollari nel 2022.

Le cinque principali aziende nel settore dei beni di consumo

Unilever SpA

Unilever è un produttore e distributore di prodotti per la cura personale, per la casa e alimentari. Questa azienda è l'azienda più orientata agli obiettivi e di successo al mondo. Funziona con marchi amati in tutto il mondo e fa la differenza nella vita delle persone che serviamo. L'azienda incoraggia l'innovazione di tutte le dimensioni per garantire il successo e la crescita dell'azienda. Unilever crede che il business possa essere una forza positiva. Puoi liberare la tua creatività, mettere in discussione idee e interrompere i processi. L'azienda offre prodotti con oltre 400 marchi e serve circa 25 milioni di negozi al dettaglio in tutto il mondo, inclusi circa 2.5 miliardi di clienti in 190 paesi. Le entrate globali generate dal gruppo Unilever sono state di 55.10 miliardi di dollari nel 2021.

PepsiCo, Inc.

PepsiCo, Inc. è un'azienda globale di alimenti e bevande con un ampio portafoglio di prodotti e offre prodotti con vari marchi. La Pepsi-Cola Company è stata fondata nel 1902 da Bradham quando la sua bevanda divenne più conosciuta a livello mondiale. Pepsi-Cola è stata fusa nel 1965 con Frito-Lay Inc. per formare PepsiCo, Inc. L'azienda ospita una gamma di marchi famosi. Circa il 60% è dedicato ai prodotti alimentari, mentre il 40% è dedicato alle bevande. Cinque marchi principali includono Frito-Lay, Gatorade, Pepsi-Cola, Quaker e Tropicana. L'azienda produce, commercializza, distribuisce e vende una varietà di bevande, alimenti e snack e serve i consumatori in oltre 200 paesi e territori in tutto il mondo. Il ricavo netto di PepsiCo è stato di US$ 79.47 miliardi.

La società 3M

3M Company è un conglomerato multinazionale americano specializzato nell'industria, nella sicurezza dei lavoratori e nell'assistenza sanitaria statunitense. È in un sobborgo di Saint Paul, Minnesota, Stati Uniti. È stata fondata nel 1902. 3M è una multinazionale con sede negli Stati Uniti che produce circa 60,000 prodotti. Questi vanno da adesivi e materiali elettronici. 3M opera in 70 paesi utilizzando vari segmenti di business, tra cui sicurezza e industria, trasporti ed elettronica e beni di consumo. Nell'anno, le vendite nette della società 3M sono state di US$ 35.4 miliardi.

Società Procter & Gamble (P&G)

Procter & Gamble Company, una multinazionale americana di prodotti di consumo, ha sede a Cincinnati. L'azienda operava in 180 paesi ed è stata fondata nel 1837 da William Procter & James Gamble. Si concentra su prodotti per la salute personale e per la casa e per l'igiene dei consumatori. Questi prodotti possono essere suddivisi in diversi segmenti: bellezza, toelettatura, cura della salute, cura dei tessuti e della casa, cura del bambino, femminile e della famiglia. Nell'anno 2021, le vendite nette di P&G sono state di 76.12 miliardi di dollari.

Nike, Inc.

Nike, Inc. è una società americana impegnata nello sviluppo, nella produzione e nella vendita, nonché nella commercializzazione di calzature, accessori, abbigliamento, servizi e attrezzature. Dunque, Nike è la più grande azienda di abbigliamento sportivo al mondo. L'azienda è stata fondata nel 1964. Nel 1971, Nike è stata creata dopo la vittoria della dea greca. Nike, uno dei marchi di maggior valore al mondo, impiega oltre 73,000 persone. Vende il suo abbigliamento attraverso i marchi Nike, Jordan Brand e Converse. Nel 2021, il fatturato globale di Nike è stato di circa 44.54 miliardi di dollari.

Condividi questa statistica

Precedente

Siti Web di e-commerce Statistiche e fatti

Successivo

Aziende di alimenti e bevande/Marchi Statistiche e fatti